12 febbraio 2008

Great White all' Alcatraz di Milano 11/02/08 + foto


Non li avevo mai visti e come la maggior parte dei presenti, non moltissimi a dire la verirtà in quel dell'Alcatraz di Milano, li avevo nel cuore per tre dischi eccezionali veramente, che hanno segnato le nostre giornate tra la fine degli ottanta e gli inizi del novanta.


La prima impressione è che il batterista Audie Desbrow soffra dietro una batteria che sembra un giocattolo data la sua mole, ma sentirlo suonare mi ha fatto subito passare ogni dubbio data la bella "pacca" hard rock, che tirava fuori.


Il concerto direi che è stato buono. Vi erano aspettative discordanti, perchè alle voci delle loro ottima performance del giorno precedente a Bologna si avvicendavano quelle provenienti dal backstage che davano il cantante Jack Russell un po' troppo fuori giri.


L'hard rock/hard blues con echi zeppeliniani e zz toppeschi della band americana, trionfa. Oltremodo piacevole il tocco rockblues, classico ed efficace con equipaggiamento minimale Marshall Jcm 900 + stratocaster del chitarrista storico Mark Kendall, lontano dal look e dalle atmosfere un po' glammate anni 80.
Spicca in oltre la voce di Russel che risulta immutata nonostante l'acqua o meglio il whisky, passato sotto i ponti.

Chi mi è sembrato un po' insipido è stato il chitarrista e tastierista Michael Lardie. Con lo squalo dai primi ottanta, ricongiunto ultimamente dopo una latitanza di dieci anni, peccava un po' di grinta, che comunque compensava con sorrisi e simpatia e una buona dose di accordi rock. Quando è stato il suo momento, la ballad Lovin Kind, nella quale si è esibito alla voce, le mie perplessità sono state confermate. Niente di grave comunque.



Durnate il concerto, spazi promozionali per tutti. In scaletta canzoni tratte dai vari dischi solista di Jack Russell e di Mark Kendall, che ha anche cantato la sua "Kill that red rooster", un classico blues, tratto da "2.0 (Two Point Zero)" del 2005. Anche il bassista Sean Mc Nabb (già con Quiet riot) ha cantato un pezzo, credo di Michael Travis. I grandi classici non sono mancati. Oltre a Lovin' kind, anche House of broken love, le più recenti Rollin stoned e Back to the rythm per poi finire su Call it rock n roll e le celeberrima Once bitten twice shy, anche se forse la palma della migliore va a Rock Me.




Della formazione "primordiale" dei Great White quindi: Jack Russell, Mark Kendall e Michael Lardie. Tutti contenti i presenti tra i quali non vi era un under 30, per una bella serata di rock n roll. Tornando a casa, con Nasty, si discuteva del fatto che sta roba, i giovani d'oggi, manco sanno cos'è...forse è un bene?


Ecco un assaggio di "once bitten twice shy"
(Hey, Fred Tempesta questa è per te!)

video

28 commenti:

Fefo ha detto...

beh i vecchi white non si smentiscono mai !

Edo's blog ha detto...

se la sono proprio cavata bene

Fefo ha detto...

stavo ascoltando once bitten twice shy e direi proprio che se la son cavata bene bravi white

Rocco ha detto...

Mi sarebbe piaciuto venire...

:-(

Fefo ha detto...

tutta colpa di edo poteva organizzare un pulmann :D

Edo's blog ha detto...

con tutti i miei amici "autisti" avrei potuto!

Fefo ha detto...

appunto !!

Rocco ha detto...

Infatti, fra i tuoi amici non c'è un "autista di firenze"?

Edo's blog ha detto...

Fedelissimo rocker che suona con frecce dell'autobus e volante!

Mi sa che c'è bisogno di un bel raduno!!!

Edo's blog ha detto...

Fedelissimo rocker che suona con frecce dell'autobus e volante!

Mi sa che c'è bisogno di un bel raduno!!!

Rocco ha detto...

Dai dai!! Mi piace l'idea del raduno!!

organizza! :-)

Edo's blog ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Edo's blog ha detto...

si, ho già perso l'occasione di fare il "rock blokk party" tempo fa perchè me la sono pescata, ma avendo come base il "rock n roll" di milano, poteri organizzare un concerto con una mia band e fare festa tutti insieme un sabato anche cobn la frangia toscana/ligure degli ascoltatori su gomma e non, della fascia serale 17 19. Ho bisogno di consensi...spargete la voce...

Rocco ha detto...

Io ci sono, spargo la voce in ufficio, e chiamo tutta la "rockin' company"!

Edo, quando vuoi!

Nightrain ha detto...

io ero uno dei pochi under 30 pesenti...nn ci sono palle, old school rules!

Fefo ha detto...

ci porta tutti l'autista con il menarini 5000

Anonimo ha detto...

mi aggrego per il raduno!!!!!
peccato nn esserci stata al concerto...dannati esami...
via,spargiamo la voce e costringiamo quel poveraccio di firenze a lucidare il pulmino...
Cate pisa

Fefo ha detto...

no cate si obbliga l'autista a piglià ir pulmino

Fefo ha detto...

speriamo passi pure axl quando torna dai concerti in polonia !

Edo's blog ha detto...

lo sistemo con una pasta al pesto!

Fefo ha detto...

voci di corridoio dicono per certo che edo porterà per la cena a casa sua un ospite illustro l'idolo delle folle il favoloso e unico GIGI d'Alessio ! accorrete numerosi

p.s : se c'è gigi sto a casa :D

Edo's blog ha detto...

certo che ci sarà, lo cucino come secondo...come controno?

Rocco ha detto...

Come antipasto!!!

Fefo ha detto...

Menù: partiamo con un bell'antipasto di bennato fritto seguiti da casadei al forno.
Come primo un bel tris (come direbbe edo) composto Gigi all'arrabbiata , Masini zucchini e gamberetti, Pausini all'astice.
Come secondo sbandierata di Antonacci alla sorrentina e una grigliata di Tiziano Ferro .
Tutto sarà seguito da un fantastico tiramisù alla Max Pezzali . Caffè , ammazzacaffè e serata in rassegna del Rock N Roll .
Tutto al prezzo di 20 €uro più iva 20%

Edo's blog ha detto...

zanicchi?

Fefo ha detto...

la zanicchi è il pezzo forte .
OK il PREZZO é GIUSTO

Anonimo ha detto...

Io al radunone ci sarò di sicuro, ci mancherebbe che me lo perdo... Poi si sa che il pesto di Edo non si batte :-)
Per il menù direi di trifolare tutti i partecipanti a Sanremo, che non si sbaglia mai!
Vabè, attendo news, nel frattempo keep on rockin'
Tino taxidriver

Edo's blog ha detto...

oggi o domani al massimo l'annuncio ufficiale.