16 settembre 2008

Shine on you Richard Wright

Il tastierista fondatore dei Pink Floyd si è unito da ieri sera alle jam session dell'altro mondo, dove molti dei più grandi suonano già da diverso tempo.

La causa è un cancro, l'età è 65. Richard fondò nel 1965 i Pink Floyd dopo aver militato nei Sigma Six insieme a Waters e Mason.
Il produttore Joe Boyd, che lavorò nel primo periodo con i Pink disse che le sue tastiere erano parte integrante del suono della band.

A Saucerful Of Secrets





Richard, dopo aver contribuito in modo fondamentale al periodo storico e di maggior ispirazione della band viene allontanato da Waters durante le sessioni di "The wall" del 1979 anche se prenderà parte alla tourneè successiva.


Set the Controls For The Heart Of The Sun





Sarà David Gilmour a richiamarlo nell'85 che dopo l'uscita di Waters dalla band dopo Final Cut dell'83 tornerà a far parte della band, della quale in realtà non ha praticamente mai smesso di far parte, oltre a collaborare nei progetti solisti dello stesso Gilmour. Parteciperà anche alla ecclatante reunion dei Pink al Live 8.








Gilmour lo ricorda dicendo che era molto signorile, modesto e calmo e riusciva ad essere fondamentale con il suo cantato e il suo stile per la musica dei Pink Floyd.

foto ansa

1 commento:

Gio ha detto...

Anch'io l'ho ricordato nel blog di un amico di cui allego il link.
Senza la sua tastiera non ci potranno essere più i Pink Floyd.
Ciao Rich.