19 dicembre 2007

Le novità sulla possibile tourneè dei Led Zeppelin.

Dopo la gloriosoa reunion è ora di fare i conti. Il chitarrista Jimmy Page ci diede appuntamento a dopo la data per sapere del futuro del bombardiere, ma i dettagli sembrano tardare ad arrivare.




I tre principali temi li riassumo di seguito.

Jason Bonham, batterista dei Foregner - figlio del drummer storico degli Zep John "bonzo" Bonham - ora con i Led Zeppelin, dichiara che saranno ovviamente i membri sotrici a decidere e che per il momento non ci sono novità. E' vero anche - continua - che se un anno fa gli avessero chiesto se questo concerto si sarebbe mai svolto, lui avrebbe sicuramente risposto di no.



Robert Plant sembra essere il più restio alla tourneè. I motivi non sono chiari, intanto il cantante ha annunciato l'inizio della tourneè promozionale del disco "Raising sand" appena uscito in collaborazione con la stimata cantante bluegrass Alison Krauss con la quale affronterà la strada a partire dai primi di maggio.


Segnali molto forti, ma non notizie ufficiali, giungono alla testata Wales on sunday, che parla di Roger Lewis, il capo del Unione Rugby Gallese il quale, oltre ad essere molto amico del bassista dei Led John Paul Jones, dichiara di essere in contatto con il promoter Harvey Goldsmith per offrie i 70 mila posti del Cardiff’s Millennium Stadium. Lewis aggiunge che dalle trattative è emerso che per gli Zeppelin non si tratterebbe di un'altra "one night", ma di una tappa di un tour.



1 commento:

Angelo ha detto...

Beh speriamo che Plant non si faccia distrarre troppo dai gorgheggi con Allison Krauss..a proposito che palle il disco!!! e dire che amo il country
Buona fine d'anno nell'isola di Smeraldo

Angelo (aka HIM Ukkusupalova)