13 gennaio 2009

Jon Lord dice "no grazie" a Lars Ulrich e non conferma reunion Mark III

Qualche giorno fa vi avevo informato del fatto che il batterista dei Metallica Lars Ulrich si fosse proposto per perquotere le pelli nella nascente reunion dei Deep Purple periodo "MArk III"(1973 - 1975) della quale si parla da tempo.




Jon Lord, storico tastierista, ha dichiarato che apprezza molto l'offerta di Lars e che ama quello che ha fatto con i Metallica e trova divertente la storia del suo "battesimo di fuoco" che Lars avrebbe avuto a 9 anni partecipando al concerto del 73 dei Deep a Copenhagen, ma che il primo a non essere ancora stato contattato per questa reunion è proprio lui.



Jon ha sentito il bisogno di fare un po' di chiarezza dal momento che molte delle notizie che circolavano sul suo conto cominciavano ad essere prese sul serio nonostante lo stato delle cose sia molto più indietro.

Lord ha anche aggiunto che se la reunione del "MArk III" dovesse avvenire, non riesce ad immaginarla con nessun altro se non con Ian Paice, il batterista originale dei Deep, unico membro a non aver mai abbandonato la band dagli inzi ad oggi.

Ian Paice (Deep Purple) e Chad Smith ( Red Hot Chili Peppers)

1 commento:

werner ha detto...

Sono stato io.
Ho chiamato Jon ieri e gli ho detto: "Jon, Fatti un po' sentire, che qui se ne sparano di grosse!"
Lui mi ha risposto solo: "Well...vabbuo'" e ha messo giù.