29 luglio 2008

Edo's Birthday acoustico show! PavarEdo & Friends


Edo Rossi (PavarEdo) & Friends
Bar Oasi- Music Bar
2 agosto 2008

a partire dalle 19.30
C.so Valparaiso128
Chiavari (GE)


Comunicato stampa cinegiornlesco a cura di Stefania "Studioluce" Pilu.


Come un fiore di nepenthes hookeriana nell’atto di sbocciare, il rocker più ambito del Tigullio, Edoardo Rossi, si accinge a festeggiare con amici, vicini e lontani, il proprio trentatreesimo genetliaco: l’occasione, delle più liete, vedrà accorrere da ogni dove allegri compagni di bisboccia e fors’anche di merende.


Incalcolabile il numero degli artisti che si succederanno sul palco del PavarEdo & Friends il 2 agosto prossimo venturo: da Numa Moretti (Acamporas, Radioclash, Rockpit, John Fear), a Eu Poggi (Rockpit), a Aldo (Ricochet, Acamporas, John Fear), transeando per Piero Fissore (Small Town, Radioclash) fino a giugnere a Barbara Possagnolo (Valerie Alagare).


La créme del ligure rock’n’roll spadroneggiante si darà convegno in quel dell’Oasi Bar a Chiavari, a cominciare dalle 19.30, per celebrare, alla tremula ed alcolica luce del tramonto levantino, la figura di questo impavido giovane cui le Autostrade italiane dovrebbero erigere una statua ad immemore ricordo all’altezza di Genova Nervi, in virtù dei suoi innumeri transiti in direzione Milano e ritorno, compiuti con audace sprezzo del traffico da copiosi lustri a questa parte.


Nato all’ombra concupiscente della Mole il 31 luglio, ovvero lo stesso fausto giorno in cui dodici anni appresso sarebbe stato dato alle stampe discografiche tale Appetito per la distruzione dei noti ai più Pistole e Rose, Rossi Edoardo si proclama (ed è, ad onor del vero) chiavarese: a ben vedere, la sua è un’origine che, per una pura questione di accenti, è una velata dichiarazione di guerra e d’intenti.

Sulla via di Lavagna, il Rossi è stato fulminato dal dio del rock, cui, alzando un calice sul riff di Luce solare del tuo amore dei Crema, ha sacrificato immantinente, in un profluvio di idromele, la propria anima e la propria voce: dai meriggi trascorsi a Radio Eclisse fino a quelli della sempre compianta ed indimenticata in saecula saeculorum Rock FM, Edoardo ha intasato… pardon, riempito l’etere di quelle che i californiani Ragazzi di Spiaggia hanno definito “buone vibrazioni”.
Fattosi portavoce dell’insano stile Patchuko ed in compagnia di quegli originali individui nomati Acamporas, ha posto definitivamente a repentaglio la propria credibilità, fungendo da paroliere e compositore per quella Vita in briciole con cui il fantasmatico Pasquale Acampora potrà far vivere di rendita la propria numerosa progenie.

Vanta tra le sue conquiste amorose nientemeno che Sücche de Feru, teutonica ferraglia che, dall’alto dei suoi dodici metri e venti decametri, proclama a gran voce, dalla veranda della sua magione ai piedi del Monte Fasce: «Edo, t'è propriu in bellu figgettu!».
Convenite, dunque, voi che leggerete siffatto comunicato, da ogni sperduta landa, acciocché il vostro canto di giubilo possa accompagnare quello di Rossi Edoardo e dei suoi conviviali compari.
E, come si suol dire, continuate a rockeggiare in un mondo libero!

2 commenti:

Teardrop ha detto...

Uah uah uah, ci vorrebbe l'audio, Edorò! Lo facciamooooo? :p

Edo's blog ha detto...

siiiiiiii!!!!!