02 aprile 2008

Domani?

In questi giorni i miei sbalzi di umore stanno raggiungendo record storici. Talvolta penso al fatto che da luglio, quando la radio non ci sarà più, non avrà più senso restare a Milano, talvolta mi sento galvanizzato dal cercare di far sì che il "canto del cigno" di rock fm sia il punto più alto che la radio abbia mai raggiunto. Grazie al meraviglioso sostegno che tutti voi ascoltatori mi e ci state dando, sento spesso il bisogno di fare l'impossibile, visto che il possibile sembra che sia stato fatto, per fare si che questa radio continui così com'è, altre volte, come oggi sono riflessivo sul futuro.

Pur non credendoci, sono spesso curioso di scoprire cosa il destino abbia preparato per me, per i miei colleghi/amici e per il nome ROCK FM e certamente non mi va di fare del "fantaradio" facendo pronostici o cose di questo tipo, visto che con la lettura dei recenti dati audiradio e i recenti sviluppi, sembra che molte certezze della vecchia repubblica degli addetti ai lavori della radio siano crollate e non vorrei commettere gli stessi errori di valutazione.

Nella vita ho imparato che forse si può in qualche modo intervenire sulla sintonia fine della vita, ma non sempre si può essere così presuntuosi da credere di poter decidere del proprio futuro.

Il nome Rock Fm...cos'è? cosa sarà? cosa diventerà?

Oggi è un sinonimo di sentimento e passione irreversibile verso la musica rock, ma anche il nome di un' emittente fatta di frequenze (poche e malbecciate e tra l'altro bisogna ancora rendere grazie), mixer, computer, microfoni, ma soprattutto è un nome che identifica un gruppo di persone che l'hanno resa così.

Questo gruppo di persone domani non sarà più associabile, se non per motivi passati, al nome Rock fm, questo gruppo di persone cambierà nome perchè Rock Fm non potrà essere più il suo.

Potremmo ispirarci ad un altro caso eccellente della storia chiamandoci d'ora in poi

"quel gruppo di persone formalmente noto con il nome di Rock Fm"
che ne dite? non sono certo un mago in comunicazione, non suona esattamente come un perfetto refrain o slogan pubblicitario, ma secondo me rende l'idea.
Ps oggi è il compleanno della Claudia...fatele gli auguri che ci tiene, ma non chiedetele quanti mi raccomando!!!!

34 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao, ancora non capisco xché dovremmo rendere grazie a chi toglie sul DESOLANTE panorama musicale italiano una delle pochi voci fuori dal coro. La mia sola consolazione è che molte stazioni che altri sentono in FM sono destinate a sparire mangiate dalla peste internet (purtroppo risuscitando ahimè come web radio).

Edo's blog ha detto...

la radio è uno dei pochi settori secondo me che in internet vede una possibilità di estendersi e la soluzione per altri problemi che le serratissime leggi italiani non permettono. Bisogna rendere grazie perchè i ripetitori hanno per volontà loro, trasmesso rock fm sino ad oggi. é amaro , ma è vero.

Franci :-) ha detto...

...sfruttare ogni strada percorribile resta una bella impresa da compiere, siamo tutti con voi e il tam-tam di questi giorni si sta facendo sentire! mai come in questo periodo ci stiamo tutti unendo, scrivendo, messaggiando, scambiandoci indirizzi...siamo una sola grande famiglia! ora non la vedo più come la fine di Rock Fm, ma come la nascita di un'evoluzione che può addirittura espandere i propri tentacoli rock ovunque... una web radio non avrebbe confini geografici, ci sono persone che la stanno scoprendo ora grazie al link per lo streaming!! gli ascoltatori aumenterebbero, con tutto quello che ne consegue...!! La musica parla da sola, vi ascolterebbero anche negli USA... ahahah!! pensa ai Rockpit sul palco del Loolapaloosa!!! ;-)

Giulia ha detto...

Io penso che, con la morte nel cuore per la fine di uno spazio "emotivamente (e non solo) importante", se vogliamo parlare di opportunità, senza dubbio quella di internet non è da sottovalutare; almeno fin quando riesce a mantenersi poco attaccabile dagli interessi economici e di musicbiz nel senso più sporco del termine. Certo, bisogna trovare qualcuno che ci investa, e sia pronto a correre dei rischi, anche perchè altrimenti è solo un hobby...
Per quanto ora possa sembrare impossibile, io ne sono convinta, si cambia sempre verso il meglio (o almeno ve lo auguro).

Edo's blog ha detto...

si ma se su internet ci sarà una rock fm non sarà questa rock fm, sarà fatta da altri, questo è poco ma sicuro.

Franci :-) ha detto...

...qui si parlava del nome, lo so, alle due paroline magiche "Rock FM"...che anche per me vogliono dire di più di quel che stanno semplicemente a indicare...ma qualsiasi sia il "marchio" dietro al quale nascerà la nuova Rock FaMily, tu quanto ritieni probabile l'evoluzione della radio in web radio?
Franci (curiosa) :-)

Anonimo ha detto...

vorrei capire questa cosa delle "scelte editoriali" per cui rock fm non può piu esistere, mentre virgin radio, che è un pacco di radio costruita a tavolino, senza un minimo di anima rock, troieggia a gonfie vele..
ascolto rock fm da quando è nata, fanculo..
il rock,in italia, è morto...o meglio sembra non abbia il diritto di esistere..

sempre solidale con tutti voi!

blackflagggggggggg

Edo's blog ha detto...

Per Franci. Se esisterà una web radio realizzata dal nostro gruppo , non si chiamerà Rock Fm. Se esiterà una web radio che si chiama rock fm, non saremo noi a farla.

Per Black flag. una loro scelta, noi non possiamo rivelare le scelte e i motivi dell'editore a meno che non decida di farlo lui anche se sono i più disparati. Semplicemente, dobbiamo accettare (disperati)che i nostri proprietari non vogliano continuare con rock fm.

Giulia ha detto...

Certo...ma è anche comprensibile se vuoi, se qualcosa di diverso deve cominciare, si riparte da zero. Anche non subito. Non sottovaluterei il fatto che l'affetto degli ascoltatori è verso la radio (tra gli altri motivi) per chi ci lavora; un altro nome è proprio il minimo dei compromessi. L'importante è che rockfm non se lo prenda qualcun altro :S

Anonimo ha detto...

penso che quello che vuol dire Edo e' che il marchio Rock fm sia di proprieta' dell'editore e nn utilizzabile.
Una buona alternativa al nome,come dice Franci,potrebbe essere
"ROCK FaMily"
Samuele

elisa ha detto...

vedo nella web radio un'ottima soluzione... io vivo di radio rock fm solo tramite internet da un anno a stà parte dato che son veneta, non la posso sentire in auto o a lavoro ma orami a casa non accendo neanche più la tv, solo il pc e rrfm! anche quando ero in romania son riuscita ad ascoltarla!!
cmq da ogni cosa negativa ne può nascere una positiva, anche se all'inizio sembra impossibile... intanto effetti positivi rrfm li ha portati come ad esempio far sentir "fratelli" persona di varie origini riunendoli in serate come quella di sabato!

Alu ha detto...

ciao, edo.
scusa se sarò incomprensibile, scriverò a flusso.
Sono veramente triste per quello che sta succedendo, come quando perde qualcosa che è un po sua.

la tristezza spesso la trasformo in rabbia... e sentire "scelta editoriale" è una delle cose che mi manda in bestia, ha un che di vetusto, non dico che non è lecito, ma sembra la solita frase fatta ("sai questa è la scelta dell'azienda"....), cmq grazie per i ripetitori anche se con frequenze non cosi potenti.

ti capisco quando dici che non sarà la stessa cosa... è come dire di avere una seat marbella è sentirsi rispondere di avere praticamente una panda... comunque non sarà la stessa cosa.

E' vero che in questo caso non è certo il nome che conta, ma è grazie alle voci che pesa ciò che è la radio oggi... anche se perdere anche solo il nome lascia comunque un amaro in bocca...

Sono reazionario in questo caso, nome diverso, modo diverso, parte delle persone diverse, diverse frequenze, oggi e perora "non mi bastano"... io amo Rock Fm per come è ora.

Mi sento molto coinvolto, perchè penso che la radio sia un pochino (ma pochissimo) anche mia, forse perchè prima di ascoltare Rock FM ascoltavo ( 3 anni orsono) radio popolare, e li gli ascoltatori si abbonano e sono soci della radio, quindi si sentono partecipi (certo può avere pro e contro come ogni cosa, non so quanto regge l' la "scelta editoriale")

scusami mi sono dilungato, sappi che vi siamo vicini, e credo che se c'è qualcosa da fare, disponibilissimi.


Davide c.

p.s.: "esiste una sconfitta pari al venire corrosi, che non ho scelto io ma è dell'epoca in cui vivo.." la frase di L. Ferretti è insopportabilmente calzante.

Anonimo ha detto...

ecco ...a proposito di sabato....ciao ely......e grazie ad edo per averci presentate ...al solito..quello che ti regala rockfm non ha prezzo ...cate pisa

Anonimo ha detto...

Quello che sta succedendo di positivo in questi giorni e che, secondo me, può portare solo a qualcosa di buono, nonostante la tristezza e la rabbia perchè ci verrà tolta qualcosa che ormai fa parte della vita di tanti ascoltatori affezionati, è il fatto che non viene più vissuto singolarmente da ognuno ma anzi è nato ed è sempre più forte il desiderio di mettersi in contatto, incontrarsi e conoscersi per dare voce a questo sentimento comune, per cercare di fare qualcosa, di manifestare questo senso di appartenenza ad una cultura, un modo di vivere la musica, e non solo, in maniera alternativa, che può portare alla consapevolezza che magari non siamo così pochi come vogliono farci credere.
In Italia non c'è altro che può degnamente sostituire Rock Fm e il lavoro appassionato dei suoi djs, quindi deve per forza nascere da qui qualcosa di ancora più forte!!
Le idee sicuramente non mancheranno ed ognuno può dare il suo contributo... (la "Rock Family" non sarebbe una cattiva idea...)

RoCkInProGreSS

Franci :-) ha detto...

...hai visto Edo? le idee e la voglia non mancano: anch'io ho la sensazione che siamo più di quanti voi crediate... basta lanciare il sassolino al centro del lago, e i cerchi concentrici arriveranno fino alle sponde...questa è la Rock FaMily...quando esisterà il nuovo sito potrete toccare con mano quello che stiamo dicendo...si cresce e si va avanti, e ognuno di noi porterà alta la vostra, la nostra bandiera: si fa CULTURA così, Edo, cosa ti spaventa? essere uno di quelli che la rappresenta insieme ai tuoi "colleghi"? è toccato a te!! fai passare l'amarezza e trasformala in energia positiva, tira fuori la tempra da rockettaro e dimostraci che se ci si crede davvero, il sogno continua! come ti ho già detto, non è il marchio che fa le persone. Rock Fm è impressa a fuoco nei nostri cuori: evolviamoci tutti insieme. Avete tutto il nostro supporto. Siamo in attesa di "istruzioni"!!! :-)

werner ha detto...

Ragazzi, io da ieri non riesco più a prendere lo streaming... Si è interrotto sulle note di "Clessidra" dei Nuova Idea, durante Easy Rider... Forse per chi come me ascolta la radio dall'estero il tempo è già scaduto?

Manuele ha detto...

Anche se del tuo "domani non v'e' certezza" in ogni caso potrai sempre raccontare a chi vorrai ed essere piu' che fiero del fatto che sei stato per anni un DJ di questa bella e genuina radio ;)

Franci :-) ha detto...

...no Werner, purtroppo è così anche in Italia: stessa cosa! durante il brano che hai detto tu, >puff< niente più streaming... e oggi ancora uguale... :°-(

Edo's blog ha detto...

da ieri abbiamo problemi con internet, tanto che non lo abbiamo neanche nei nostri studi, quindi niente mail e niente news, solo sms...Dovrebbero ripristinare il guasto al più presto, sempre se non si sono dimenticati di pagare la bolletta...

elisa ha detto...

ciao Cateeee!!!!baci veneziani alla simpatica pisana :-)))))
chissà che ci si possa anche rivedere!!

icesurfer ha detto...

Belin, Edo... prima mi dai la terrificante notizia della chiusura di RockFM e subito dopo mi sparisce lo streaming.... guarda che mi salta il pacemaker!
Vabbe', speriamo di risentirvi presto via Internet...
Tra parentesi, a me frega mica molto del nome "RockFM". Non ho mai acceso la radio e ho sentito un "ciao, sono RockFM". Io per anni ho ascoltato Edo, Claudia, "Gargamella Garavelli", e andando indietro mi vengono in mente Gaucho e GraGra. Per cui non mi interessa l'etichetta del "dopo". Fatemi sapere dove posso ascoltare *voi*, possibilmente in streaming, cosi' e' piu' facile per noi emigrati. Non mi interessa con quale nome, mi interessa che la passione sia la stessa.
Tenete duro ragazzi: finche' riuscite ad avere un microfono, noi saremo dall'altra parte dell'etere.

Edo's blog ha detto...

grazie davvero! oggi è un altro giorno difficile perchè ho firmato il termine del rapporto a fine giugno con rock fm. Volevo metterci una "x" su quel foglio!!!

Franci :-) ha detto...

...Edo...
...come dice nel suo bellissimo messaggio icesurfer, siamo tutti con te! sono le persone che fanno la radio, non un contratto o un marchio qualsiasi....ora sfoga la rabbia e la tristezza: è anche giusto che t'inca**i, ma poi sai che tutto questo passerà e a quella data ci arriverai con tanta forza in più! le idee non mancano, vanno solo incanalate nella direzione giusta... vedrai, quando la nebbia se ne sarà andata, lascerà il posto a un grande sole splendente!!
ti vogliamo bene! :-)

icesurfer ha detto...

Altro che una 'x', Edo... io ci avrei scritto un 'vaffan****', e anche in lettere belle grandi.
Tranquillo comunque: come dice Franci, alla fine potrebbe anche nascere qualcosa di buono, da tutto questo. Checcavolo, anche lo scioglimento degli Operation Ivy era stata una tragedia, ma poi ci siamo ritrovati i Rancid!

Anonimo ha detto...

la franci ha ragione ....forza...e scusaci se non possiamo fare nulla di più che starti vicino....

un bacione,Cate

Anthlon Xp ha detto...

madonnna che bella gente....la gente di rock FM.

E' dura, lo so, quando credi, ti sbatti e dai tutto per un progetto e ne vedi la fine.
Sai anche che andrai avanti, che farai altre cose, anche meglio, però cmq
resto quella che un giorno diventerà il ricordo di un periodo particolare della tua vita.....e della nostra....perché
anche noi ci sentiamo parte del tutto.
Come vedi siamo tutti qua, noi si va avanti tutti insieme.

ciao Antlon da pisa

ps complimenti per la citazione Operation Ivy, li adoravo e adoro
i RanciD.

icesurfer ha detto...

Madonna che bella gente, Anthlon Xp...
Free Tibet

Anonimo ha detto...

Ciao Edo, mi dispiace enormemente, e mi ricorda un po' la triste situazione nella quale un anno fa si è trovato Sergio Mancinelli ( allora su radio Capital )con la sua Area Protetta.
Non so se il nome ti ricorda qualcosa.
Personamente ascolto Rock Fm tramite la frequenza satellitare, per via della mancata copertura in fm della mia città, e devo dire che sentendo anche le emittenti straniere non c'è ne una che trasmetta la musica di Rock Fm quando manda i classici del rock !
Veramente fate fare all'italia un figurone, e magari un francese, o un tedesco che un olandese si sintonizzi su Rock Fm, sicuramente rimane incredulo quando ascolta la radio, specialmente durante il week end e personalmente penso anche che invidierà all'Italia una radio del genere !!
Comunque in bocca al lupo per il futuro, ma nel pio piccolo mi domando : ma è possibile che nessuno si interessi di Voi e che Marco che è il Direttore artistico no riesca a fare nulla ?
Mi sembra incredibile che ci sia un'indifferenza così.
In fondo è anche un danno per l'fm italiano sopprimere un'emittente così valida, o sbaglio ?
Ciao Edo, e porta tutto il nostro affetto negli studi della radio.
E' il minimo che possiamo fare.
Con affetto.
Massimiliano da Alessandria ( piemonte )

ro(ck)berta ha detto...

condivido appieno tutto ciò che ha scritto questa sparuta rappresentanza dello sterminato popolo di rock fm, e in particolare le proposte e lo spirito di franci.
sono molto triste e incazzata. l'unica consolazione dei 16 anni perduti era la prospettiva d'altrettanti anni di godimento. dal punto di vista musicale sono isolata: le persone che possono capire che cosa provo ora sono ben poche. edo, prego te e tutta la squadra di conservare almeno i blog: sono un punto d'incontro prezioso.
***
mi auguro che la radio continui a vivere, con tutt* voi, in qualunque forma e sotto qualunque nome (geniale la proposta di "rock FaMily"); mi auguro soprattutto che IL PATRIMONIO DELLE VOSTRE REGISTRAZIONI NON VADA PERDUTO. contattate al più presto, se già non l'avete fatto, istituzioni culturali prestigiose (roma, bologna... m'informerò anch'io) che possano aiutarvi a creare una FONOTECA aperta alla pubblica consultazione. magari avessero fatto altrettanto tutte le radio libere.
***
certo, noi facciamo i conti senza l’oste: due osti, nella fattispecie: il denaro e la vostra voglia di andare avanti.
in quest’ultimo (ultimo…) anno mi son sentita chiedere quanti anni ho, e ho trillato il mio “trentotto!” con allegria, pensando alla radio di tutt*, al rock per tutt*; amaramente mi pento di non aver risposto “quindici”. una delle cause della chiusura sarà certo il target troppo anziano: la gente over 30 si ricorda ancora abbastanza bene degli antichi splendori e abbocca di meno, per fare il mercato ci vogliono gli/le adolescenti venut* su a finley e 30 second to mars. non disprezzo la gente giovane: disprezzo chi progetta la diseducazione generale a scopi commerciali. se poi quest* giovini, a furia di buona musica, cominciano a fare scelte diverse, un consumo musicale critico, ecco che se ne va un’altra fetta di business.
***
comprendo la consegna del silenzio per quanto concerne le dissennate scelte dell’editore (la prima cazzata è stata non lottare, in questi anni, per conquistarvi diffusione nazionale); comprendo pure la riservatezza sulle eventuali motivazioni personali (18 anni son lunghi e la voglia di fare qualcosa di diverso o di cambiar aria non è un delitto); ma ciò che occorre aver ben chiaro tutt*, voi e noi, è che oltre al sano svago energetico e alle ondate d’affetto c’è un’istanza culturale somma: la trasmissione della memoria storica, la diffusione d’una cultura musicale solidissima, l’attenzione ai progetti emergenti veramente degni d’attenzione, la grande lezione dell’abbattimento dei confini tra cultura “alta” e “pop”, l’educazione estetica, l’affinamento del gusto, la dimostrazione concreta che la merda che ci propinano non è affatto “quel che vuole la gente”, e che forse (e forse in una pluralità di sensi) le “masse” son più sveglie di quanto non credano nelle stanze dei bottoni. forse non è solo questione di cessione delle frequenze e di scazzi privati: forse è questa produzione di cultura che fa paura.
***
sono molto triste e incazzata, e incredula. ho la radio accesa, e indovinate su che stazione. vaffanculo, non possiamo arrenderci così. il problema è passare all’azione con le strategie più proficue e indirizzare la protesta nelle sedi giuste.
scusate la lunghezza. grazie a te, caro edo, e a tutt*.
besos, roberta

ro(ck)berta ha detto...

awh, dimenticavo: auguroni retroattivi a claudia!
e rettifico: apprendo con piacere dal post del 26 marzo che «tutto lo staff è unito e compatto più che mai». la mia allusione ad eventuali «scazzi privati» era puramente ipotetica e non mirava a colpevolizzare nessun* di voi.
ancora grazie y besos, r.

Franci :-) ha detto...

...grazie Roberta :°-)
hai detto esattamente quello che penso anch'io! siamo coetanee e quindi condivido in pieno tutto ciò che hai scritto...
Edo la passione che trasuda dai nostri post non ti lascerà mai, sappilo! grazie Anthlon Xp, grazie Icesurfer, grazie Cate (tvb)
GRAZIE EDO!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Edo.
Ti capisco,vi capisco!
Sono passato anche io dopo 30 lunghi anni attraverso la chiusura della mia radio.
E' una parte di te che se ne va,e' perdere un pezzetto della propria vita costato rinunce e sacrifici.
Rimane la soddisfazione di ESSERCI STATI!.ED E' GRANDE CREDIMI!
So che non consola,ma e' tanto!
Puoi incazzarti,stare male,ma a che serve,se chi per te ha gia' deciso.
Come se il sudore,il sacrificio,le ore passate a far crescere un progetto fossero nulla.
Non ho altre parole se non inviarvi a tutti un abbraccio grande!
Uno che ci e' gia' passato...!

thesp0nge ha detto...

la cosa "bella" Edo è che voi di noi non vi libererete mai.

la cosa "bella" Edo è che noi non vi amiamo per la musica che passate ma perché siete voi a passarcela.

la cosa "bella" Edo è che se voi domani fate anche solo una radio itinerante che fa una serata all'anno nel paesino sperduto in un posto dove non c'è neanche l'enel, noi quel paesino lo riempiamo e lo accendiamo.

Franci :-) ha detto...

...è nata qui la Rock FaMily...
:-)