21 giugno 2007

Living Colour in Italia



LIVING COLOUR


09/07/2007
TRANSILVANIA LIVE
Via Paravia, 59 - Milano
UNICA DATA ITALIANA!
prevendite
www.ticketone.it



I Living Colour non hanno mai avuto timore di sgretolare a colpi di riff la depravata società consumistica americana, politicamente corrotta e guasta negli ideali. Il loro primo disco “Vivid” (1988 – n. 6 in USA) conteneva una canzone che allora fece clamore, quella “Cult of Personality” in cui il testo derideva l’adulazione illusoria e passiva delle grandi personalità del passato, che esse si chiamassero Stalin, Gandhi, Mussolini o Kennedy.


Leggiamo assieme alcuni stralci dal testo, la cui conoscenza è necessaria per capire anche lo spirito di Stain:
“...I know your anger, I know your dreams I’ve been everything you want to be I’m the cult of personality Like Mussolini and Kennedy I’m the cult of personality
I tell you one and one makes three I’m the cult of personality Like Joseph Stalin and Gandhi I’m the cult of personality
Neon lights a Nobel prize A leader speaks, that leader dies You don’t have to follow me Only you can set you free...

Abbastanza chiaro il senso no?
( da DEBASER.IT)


BREVE BIO
L'esordio dei Living Colour risale al 1984. Della band iniziale facevano parte Reid, Calhoun e il bassista Muzz. Nel 1987 furono scooperti da Mick Jagger nel corso di un esibizione al club CBGB. Lo stesso Jagger ha prodotto e finanziato Vivid, il primo album del gruppo. Il punto di forza del gruppo è la chitarra di Vernon Reid, capace di fondere tutta la cultura nera del blues e del funk con le atmosfere ed i suoni hard rock e metal. Lo stile dei Living Color è molto simile al funk rock ma non è altrettanto "elettrizzante" la ricerca delle melodie e dei testi. Il primo lavoro, "Vivid" del 1988, è esplosivo, verace ma allo stesso tempo tecnicamente validissimo. Brani come "Cult Of Personality" e "Funny Vibe" entrano nella storia del gruppo. Solo nel 1990 viene pubblicato "Time's Up", meno riuscito del precedente ma sempre validissimo nei contenuti e maggiormente pop/album rock oriented. "Stain" (1993) risente dei dissidi all'interno del gruppo e delle tematiche fin troppo pessimistiche nei pezzi. I Living Colour si sciolgono nel 1995. L'album Pride (1995) contiene gli ultimi brani registrati dal gruppo. Riprenderanno le attività, con grande stupore da parte dei fan, nel 2003 con l'album "Collidescope", capace di miscelare l'aggressività dei primi album con la sperimentazione del nuovo corso.
Nel 2006 è uscito Everything is possibile un the best, che ripercorre tutte le tappe fondamentali della carriera della band newyorkese, e che Vernon Reid e compagni riproporranno live nell'unico concerto italiano, sul palco del Transilvania di Milano.

Stilisticamente la loro musica è una fusione di diversi stili quali guitar-based rock, heavy metal, free jazz, hardcore punk (in questo molto in linea con i Bad Brains), Funk e Hip Hop (in quest'ultimo caso, soprattutto per una loro collaborazione con i Run Dmc nella colonna sonora di The Judgement night). Inoltre lo stile vocale di Corey Glover, molto venato di Rhythm and blues e di soul. Punto di forza del gruppo newyorkese, è ritenuto il live.

(da METALLUS.IT/WIKIPEDIA)






GET SMART!Promotion & Booking Agency

Via Po, 43 - 20032 Cormano (Mi) - ItalyTel & Fax + 39 02 87385724 /

Mobile + 39 329 8188514


Nessun commento: